Patrizia Salvetti. La stampa comunista: da Gramsci a Togliatti.

Biblioteca / 1970-1979

Patrizia Salvetti. La stampa comunista: da Gramsci a Togliatti.

Turín: Guanda, 1975, 430 páginas.

Indice

Premessa

CAPITOLO PRIMO

I caratteri peculiari dei primi giornali comunisti (1921-1926)

1 – Dalla fondazione del Partito Comunista d’Italia all’avvento del fascismo

2 – Dalla marcia su Roma al delitto Matteotti

3 – Dal superamento della crisi Matteotti alle leggi eccezionali

CAPITOLO SECONDO

La stampa clandestina

1 – Dall’ondata repressiva all’emigrazione parigina

2 – Dal «processone» di Roma alla svolta del 1930

3 – Dal cammino verso l’unità d’azione allo scoppio della guerra

CAPITOLO TERZO

La stampa della Resistenza

1 – Dallo scoppio della guerra alla caduta del fascismo

2 – Dalla costituzione del Comitato di Liberazione Nazionale alla Liberazione

3 – Il rientro nella legalità

RASSEGNA DEI QUOTIDIANI E DEI PERIODICI

Prima fase: 1921-1926

«L’Ordine Nuovo» (quotidiano)

«Il Comunista» (bisettimanale)

«Il Lavoratore»

«Avanguardia»

«Rassegna Comunista»

«Il Sindacato Rosso»

«Il Comunista» (quotidiano)

«Compagna»

«Lo Stato Operaio» (settimanale)

«Prometeo»

«L’Unità» (quotidiano)

«L’Ordine Nuovo» (quindicinale)

«Il Seme»

Seconda fase: 1927-1939

«L’Unità»

«Lo Stato Operaio» (mensile)

Terza fase: 1940-1945

«Lettere di Spartaco»

«Il Quaderno del Lavoratore»

«Il Grido di Spartaco»

«L’Unità» (edizione settentrionale)

«L’Unità» (edizione romana)

«La Nostra Lotta»

«L’Unità» (edizione meridionale)

«Bollettino di Partito»

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.